Mosca, Aeroporto Sheremetyevo… dormire presso il Capsule Hotel V.Express.

101_russia_mosca_sheremetyevo_racconti_di_viaggioChe strano, dopo aver passato gli ultimi 15 giorni nella terra del sorriso (e lo ripeto, non è uno slogan da catalogo ma la realtà; la Thailandia è il paese più ospitale e accogliente che abbia visitato), ritrovarmi a dover passare una notte a Mosca, presso l’aeroporto Sheremetyevo, in attesa del volo successivo che mi riporterà in Italia.

In questa terra il freddo regna ovunque e deve essere entrato così profondamente nei suoi abitanti da renderli freddi e legnosi, scostanti e poco cordiali.

Usciti dall’aeromobile e salutato l’equipaggio ci si può scordare di ricevere un sorriso o un segno di accoglienza, i controlli vengono effettuati con un atteggiamento marziale e gli addetti per lo più grugniscono nel dare le indicazioni del caso.

Mi sono chiesta, prima di scrivere, se percepissi questi atteggiamenti in modo particolarmente negativo a causa della stanchezza da quasi 11 ore di volo ma no… anche stamattina, dopo qualche ora di sonno, la sensazione è la stessa.

102_russia_mosca_sheremetyevo_capsule_hotel_racconti_di_viaggioEd a proposito di sonno, ecco il soggetto di questo articolo. Mi sono resa conto che non tutti i viaggiatori sono al corrente delle regole per il transito su Mosca; ieri sera ho visto buona parte dei passeggeri del mio volo rimanere straniti nell’apprendere che non avrebbero potuto passare la notte presso gli hotel adiacenti l’aeroporto che loro stessi o la loro agenzia di viaggi aveva prenotato (e pagato…!).

Questo è quanto è necessario sapere: per transitare dagli aeroporti russi è necessario ottenere il visto dall’ambasciata. Recentemente Aeroflot, per incentivare il traffico sulle linee di stato, permette il transito (limitato alle 24 ore) senza necessità di visto, ma in ogni caso non è possibile uscire dai terminal aeroportuali.

Quindi chi si ritrovasse all’aeroporto Sheremetyevo con una long connection e non volesse accamparsi sulle poltrone dei gates, ha una sola soluzione: pernottare presso il Capsule Hotel V.Express che si trova, è importante dirlo perchè sia nel sito dell’aeroporto che nel web le notizie non sono precise e la struttura è difficilmente riconoscibile, tra i gates 36 e 37 del terminal F, sulla sinistra.

103_russia_mosca_sheremetyevo_capsule_hotel_Racconti_di_viaggioL’hotel dispone di 66 stanze suddivise in 5 diverse tipologie di stanza: singola, doppia, doppia con finestra, tripla con finestra e tripla first class. I prezzi, a mio parere, sono piuttosto alti: per una doppia con finestra (nota bene, non si tratta di finestre ma di vetrate, che non danno quindi la possibilità di arieggiare la stanza) ho pagato circa 90 euro per 10 ore di uso.

Le stanze, in compenso, sono gradevoli e sufficientemente spaziose con aria condizionata, ventilazione forzata e piccolo tv lcd (nessun canale italiano) un ottimo wi-fi e biancheria molto gradevole, la sensazione di pulito mette particolarmente a proprio agio. Il bagno è ben dimensionato con doccia e asciugacapelli. Lungo il corridoio un’asse da stiro e un frigorifero per le bevande fredde.

Particolare negativo è l’odore che pervade l’intera struttura, probabilmente legato alla ventilazione forzata; è come un odore di gas di scarico, che mi ha immediatamente fatto pensare all’odore dei garage di deposito di automezzi… e nulla da fare, anche azionando l’aria condizionata e spruzzando il proprio profumo o deodorante, non si toglie.

104_russia_mosca_sheremetyevo_capsule_hotel_racconti_di_viaggioQuesto particolare mi ha molto disturbata e la mattina ho lasciato la stanza con un paio di ore in anticipo, preferendo attendere il mio volo nelle zone comuni e meno opprimenti.

In definitiva non mi sento di consigliare il pernottamento presso questa struttura, se non fosse per la possibilità di rinfrescarsi agevolmente e per la mancanza di alternative, a meno che non si possieda spirito di adattamento e capacità di dormire ovunque ed allora… ben vengano le poltrone delle sale di attesa! A questo aggiungo che la spesa per questo pernottamento potrebbe compensare la differenza di prezzo per un volo con migliori connessioni con altra compagnia…

Capsule Hotel V.Express Sheremetyevo Mosca, il mio è un “ni” strappato con la forza (o la debolezza da mancanza di sonno!).

Manuela Lamanu Manzotti

 

Uff. Stampa
Se questo articolo ti è piaciuto condividilo ...

lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non vogliamo spam nel nostro blog. Il tuo commento verrà controllato dalla redazione.